info@autonoleggio-ischia.com

La spiaggia di Cartaromana

La spiaggia di Cartaromana è una delle perle meno conosciute dell'isola di Ischia. Perfetta per chi cerca una spiaggia suggestiva e riservata, lontana dalla folla, ma comunque facile da raggiungere. Situata nell'omonima baia, la spiaggia si trova al termine di una scalinata fatta di pietra lavica. Una volta arrivati alla fine degli scalini è possibile ammirare un'incantevole veduta sul Castello Aragonese.

Qui potrete trascorrere delle piacevoli giornate di sole, godendovi il mare cristallino dell'isola e ammirando romantici tramonti. Ma non solo, la spiaggia di Cartaromana è famosa anche per la presenza di vasche naturali di acqua calda, nelle quali è possibile immergersi anche durante i mesi meno caldi. I più temerari, inoltre, potranno immergersi nelle acque profonde della baia per scoprire l'antica città sommersa di Aenaria. Scopriamo insieme qualcosa di più della spiaggia di Cartaromana.

La storia della spiaggia di Cartaromana

Malgrado sia poco conosciuta tra i turisti che ogni anno affollano l'isola di Ischia, la baia di Cartaromana è senza dubbio uno dei luoghi più belli dell'intera isola. Qui, infatti, si fondono natura e arte, storia e mito. Conoscere la storia di questo territorio è molto importante per poterlo apprezzare fino in fondo. Già i romani si insediarono in questa zona, creando un piccolo centro industriale per la lavorazione dei metalli. Proprio per questo Cartaromana veniva chiamata in passato Aenaria (metallo in latino si traduce con il termine aenus). Sempre qui nel 474 a.C. iniziarono i lavori di quello che oggi prende il nome di Castello Aragonese, una fortificazione costruita su un isolotto di roccia trachitica che sorge sul versante orientale di Ischia. L'isolotto è collegato all'isola principale attraverso un ponte in muratura della lunghezza di ben 220 metri che raggiunge il borgo conosciuto come Ischia Ponte.

Il Castello Aragonese, nella sua lunga storia, subì numerose occupazioni e modifiche ma la struttura moderna si deve alla famiglia degli Aragonesi (di cui porta il nome). Al suo interno è ospitata la Chiesa dell'Immacolata, oggi utilizzata per l'esposizione di mostre di pittura e di scultura.

La baia di Cartaromana è da sempre molto cara agli abitanti dell'isola. I pescatori si recavano qui con le mogli per chiedere a Sant'Anna (madre della Vergine Maria e protettrice delle partorienti) di aiutarle a restare incinta, per questo sfregavano gli scogli e recitando una preghiera alla Santa. Per questo motivo è stata eretta proprio in questa zona una cappella votiva in onore della Santa e qui, ogni anno, il giorno 26 luglio (in cui si festeggia Sant'Anna) viene celebrata la ricorrenza più importante dell'isola. Oltre allo spettacolo di fuochi d'artificio si può ammirare la sfilata delle barche allegoriche ed il celebre incendio del Castello.
Chi si immerge nelle acque di questa spiaggia si troverà sorpreso di passare, ogni tanto, in zone in cui il mare sembra diventare più caldo. Non si tratta di un'allucinazione ma di un fenomeno termale. La spiaggia di Cartaromana, infatti, sorge proprio sopra una fumarola sottomarina che, producendo gas vulcanici innocui, scalda l'acqua circostante. Lo stesso fenomeno si verifica anche nella vicina baia di Sorgeto, in località Panza. Si tratta di un vero e proprio parco termale gratuito che, grazie alla sua conformazione che la ripara dai venti, è frequentato durante tutto l'anno.

Come raggiungere la spiaggia di Cartaromana

Raggiungere la spiaggia di Cartaromana richiede un po' di pazienza ma il piccolo sforzo verrà ampiamente ripagato dalla vista meravigliosa che si può ammirare dalla baia. Per raggiungerla il modo migliore è noleggiare uno scooter con il quale raggiungere la località di San Michele, nel comune di Ischia. Dopo aver superato il cimitero si prosegue diritti ancora per qualche centinaio di metri, dove la strada lascia il passo ad uno stretto sentiero lastricato inizia la breve camminata (circa 700 metri) che porta alla scalinata in pietra lavica. Gli scalini, circa 100, non sono impervi e possono essere affrontati senza problemi. Chi non vuole affrontare la scalinata ha a disposizione un servizio di taxi boat che, soprattutto durante l'estate, collega molto frequentemente la spiaggia con due località: Ischia Porto e da Ischia Ponte. Il prezzo è estremamente contenuto.

La spiaggia di Cartaromana è adatta anche ai bambini, una volta scesi tutti gli scalini, infatti, la spiaggia è liscia di sabbia fine e il mare degrada lentamente rendendola un posto sicuro anche per le famiglie. Inoltre sono presenti due stabilimenti attrezzati che offrono ombrelloni e lettini ai turisti. Nella zona ci sono anche bar e ristoranti per rifocillarsi durante la giornata e gustare le prelibatezze che questa terra ha da offrire. La baia di Cartaromana è anche meta famosa per gli amanti delle immersioni che possono fare un vero e proprio tuffo nella storia: qui, infatti, è possibile scoprire i resti dell'antica colonia romana di Aenaria.

Nel corso degli anni, proprio da questi fondali, sono stati portati alla luce numerosi reperti che documentano l'attività di lavorazione dei metalli che qui veniva svolta. Sono stati ritrovati anche resti di edifici residenziali e dell'antico porto. A Ischia Ponte è stata da poco inaugurata una sala multimediale dove vengono proiettati tutti i filmati realizzati dai sub nel corso degli anni.

La spiaggia è molto piccola, pertanto durante i mesi estivi (soprattutto a luglio e ad agosto) se si vuole essere sicuri di trovare posto è consigliabile arrivare il mattino presto. A chi, invece, non interessa la tintarella ma vuole godere delle bellezza naturali ed artistiche dell'isola consigliamo di visitarla di sera, poco prima del tramonto quando la spiaggia si svuota e resta solo la meraviglia incontaminata di questa bellezza naturale, una delle tante che solo nella nostra penisola si possono trovare.

Spiaggia cartaromana ischia